I semi, anche se selezionati con molta cura, possono tralignare se annualmente l’umano vigore non sceglie a mano quelli più grandi. In tal modo cade tutto fatalmente in peggio e, cadendo, torna indietro, non diversamente da chi sospinge stentatamente coi remi una barchetta contro corrente: se casualmente fa riposare le braccia, l’alveo lo rapisce precipitosamente con la corrente contraria.



sabato 29 maggio 2010

venerdì 28 maggio 2010

Maturità


Con gli anni si diventa più saggi? Credo di sì. Con gli anni ho imparato a mettere la maglia pesante se fa freddo, a non fare troppo tardi la sera se la mattina dopo mi devo alzare presto, a spendere i soldi in modo responsabile... soprattutto perché non c'è più nessuno che mi può insegnare e consigliare. Si diventa saggi quando non c'è più nessuno che può esserlo al posto tuo.

martedì 25 maggio 2010

buscando guayaba

Sigmund cerca di assaggiare l'impasto dei biscotti

Per il buon umore

Ricetta biscottini con i cereali della mamma di Angelo
Ingredienti: 2 uova, 200gr di burro (arg!), 150 gr. di zucchero, 250 gr. di farina, 1 cucchiaino di lievito, pinoli o gocce di cioccolato, cereali (non glassati)
Impasta tutti gli ingredienti, poi con due cucchiaini prendi una piccola quantità di impasto e passala in una ciotola piena di cereali, gira fino a che non si saranno attaccati molti cereali, poi metti le palline in una teglia con carta da forno, 15-20 min a 180°. NB Metti le palline ben distanziate, crescono parecchio, altrimenti viene una torta ai cereali, come la prima volta che ho provato!!!

Scrivo da una brutta periferia di Roma

Il mondo è diviso in grandi gruppi di civiltà, quelle che rispettano o mostrano di rispettare i diritti umani e quelle che li violano apertamente. Ma anche all'interno del primo gruppo, al quale l'Italia si fregia di appartenere, l'ingiustizia è la regola, la scuola e la salute che dovrebbero essere dei diritti acquisiti si trasformano sempre di più in privilegi. Poche isole felici, meno abitate e meglio organizzate, si salvano ormai dalla marea di non luoghi disumanizzati, sovraffollati e cementificati.

Virgilio Georgiche, libro primo


I semi, anche se selezionati con molta cura, possono tralignare se annualmente l’umano vigore non sceglie a mano quelli più grandi. In tal modo cade tutto fatalmente in peggio e, cadendo, torna indietro, non diversamente da chi sospinge stentatamente coi remi una barchetta contro corrente: se casualmente fa riposare le braccia, l’alveo lo rapisce precipitosamente con la corrente contraria.